Scelgo ancora te perché mi hai fatto innamorare di nuovo

Dedicarci ai nostri clienti per rinsaldare la nostra partnership

Riflessioni di una Sales Manager

di Valeria Angella

Due mesi in cui improvvisamente un evento esterno, non previsto, cambia radicalmente le nostre abitudini e le regole del gioco. Due mesi in cui devo accettare, senza possibilità di impedirlo, di non poter tenere tutto sotto controllo. Due mesi in cui dall’oggi al domani devo far fronte quotidianamente a nuove necessità, prendere decisioni coraggiose, accettare il rischio di sbagliare, in cui devo comunque agire e reagire praticamente ed emotivamente in modo rapido.

Due mesi, possono essere un tempo breve o lunghissimo. Questi ultimi due mesi sono stati un tempo lunghissimo in cui siamo cambiati, più o meno radicalmente, ma siamo cambiati.

Pensare che, grazie al fatto che telefonate e video-call ci hanno tenuto in contatto, nel momento in cui ci incontreremo nuovamente tutto sarà come prima è un’illusione.
Avverrà nelle relazioni personali e anche nelle relazioni professionali.

Io sarò diversa, ma anche il mio cliente sarà diverso, avrà vissuto situazioni più o meno emotivamente e praticamente impattanti, ma sarà comunque diverso.
Avrà sicuramente nuove esigenze e se io continuerò a dare per scontato che sia quello di prima rischierò di perderlo.

È come nelle relazioni di coppia, una delle più frequenti cause di rottura è proprio non cogliere i cambiamenti nell’altro, darlo per scontato e di conseguenza aprire la porta a qualcun altro che saprà farlo meglio di noi.

Si diceva anche in situazioni “normali” che, per far sì che la partnership con i nostri clienti rimanga solida è importante ascoltarli, porre grande attenzione soprattutto ai segnali deboli, interessarsi sinceramente a loro per supportarli ad avere successo nel loro business. Eppure non sempre l’abbiamo fatto, per superficialità, per paura di doverci mettere i discussione o, perché no, per pigrizia e qualche volta le conseguenze purtroppo ci sono state.

Oggi, ancora più di prima, è fondamentale guardare i nostri clienti come se li incontrassimo per la prima volta. Dobbiamo essere pronti a cogliere non solo i loro bisogni concreti ma anche le loro emozioni, a ricreare con loro quella “complicità” che permette di trovare insieme modi nuovi, diversi, fortemente personalizzati per vincere le sfide. È arrivato il momento di costruire un diverso legame, basato su vecchi e nuovi fondamenti, che rinsaldano ancor più di prima la relazione.

Saremo bravi se riusciremo a far “rinascere l’amore”, a creare una relazione diversa, ancor più ricca di aspettative, ma nello stesso tempo ancor più forte per le sicurezze che solo un rapporto di vecchia data può dare.

Il nostro unico obiettivo è far sì che il cliente ci Ri-scelga perché siamo stati capaci di comprenderlo e supportarlo realmente e di farlo così Ri-innamorare di noi. Questo richiederà tutto il nostro impegno e la nostra resilienza, ma ci consentirà di creare partnership forti, basate sulla fiducia e durature nel tempo.

Dedicarci ai nostri clienti per rinsaldare la nostra partnership

Riflessioni di una Sales Manager

Due mesi in cui improvvisamente un evento esterno, non previsto, cambia radicalmente le nostre abitudini e le regole del gioco. Due mesi in cui devo accettare, senza possibilità di impedirlo, di non poter tenere tutto sotto controllo. Due mesi in cui dall’oggi al domani devo far fronte quotidianamente a nuove necessità, prendere decisioni coraggiose, accettare il rischio di sbagliare, in cui devo comunque agire e reagire praticamente ed emotivamente in modo rapido.

Due mesi, possono essere un tempo breve o lunghissimo. Questi ultimi due mesi sono stati un tempo lunghissimo in cui siamo cambiati, più o meno radicalmente, ma siamo cambiati.

Pensare che, grazie al fatto che telefonate e video-call ci hanno tenuto in contatto, nel momento in cui ci incontreremo nuovamente tutto sarà come prima è un’illusione.
Avverrà nelle relazioni personali e anche nelle relazioni professionali.

Io sarò diversa, ma anche il mio cliente sarà diverso, avrà vissuto situazioni più o meno emotivamente e praticamente impattanti, ma sarà comunque diverso.
Avrà sicuramente nuove esigenze e se io continuerò a dare per scontato che sia quello di prima rischierò di perderlo.

È come nelle relazioni di coppia, una delle più frequenti cause di rottura è proprio non cogliere i cambiamenti nell’altro, darlo per scontato e di conseguenza aprire la porta a qualcun altro che saprà farlo meglio di noi.

Si diceva anche in situazioni “normali” che, per far sì che la partnership con i nostri clienti rimanga solida è importante ascoltarli, porre grande attenzione soprattutto ai segnali deboli, interessarsi sinceramente a loro per supportarli ad avere successo nel loro business. Eppure non sempre l’abbiamo fatto, per superficialità, per paura di doverci mettere i discussione o, perché no, per pigrizia e qualche volta le conseguenze purtroppo ci sono state.

Oggi, ancora più di prima, è fondamentale guardare i nostri clienti come se li incontrassimo per la prima volta. Dobbiamo essere pronti a cogliere non solo i loro bisogni concreti ma anche le loro emozioni, a ricreare con loro quella “complicità” che permette di trovare insieme modi nuovi, diversi, fortemente personalizzati per vincere le sfide. È arrivato il momento di costruire un diverso legame, basato su vecchi e nuovi fondamenti, che rinsaldano ancor più di prima la relazione.

Saremo bravi se riusciremo a far “rinascere l’amore”, a creare una relazione diversa, ancor più ricca di aspettative, ma nello stesso tempo ancor più forte per le sicurezze che solo un rapporto di vecchia data può dare.

Il nostro unico obiettivo è far sì che il cliente ci Ri-scelga perché siamo stati capaci di comprenderlo e supportarlo realmente e di farlo così Ri-innamorare di noi. Questo richiederà tutto il nostro impegno e la nostra resilienza, ma ci consentirà di creare partnership forti, basate sulla fiducia e durature nel tempo.

X