Che tipo di leader sei?

Nonostante sia un topic molto discusso e in trend oggi, la leadership è da tempo al centro di numerosi studi che riguardano la definizione di differenti tipologie di leader che possiamo incontrare all’interno delle organizzazioni.

Anche se esiste un concetto di leadership definito, ogni tipo di leader ha le sue caratteristiche e il proprio stile. Così come è necessario rispettare le particolarità di tutti i membri della squadra, anche il leader ha bisogno di conoscere sé stesso, definendo i suoi punti di forza e anche le sue aree di miglioramento.

4 stili di leadership: che tipo di leader sei?

Come abbiamo detto, alcune teorie sulla leadership sono già state sviluppate negli ultimi decenni. Prima tra queste, la “Teoria dei tratti”, che considerava la leadership come una sorta di “dono” e che solo pochi nati con le giuste caratteristiche avrebbero potuto ingaggiare una squadra. Questo pensiero dominò fino all’inizio degli anni Quaranta, quando emerse un nuovo approccio: stiamo parlando della Leadership Situazionale, ossia i leader di successo hanno la capacità di guardare le situazioni da prospettive diverse. Valutano la situazione e i comportamenti dei membri del team in gioco e determinano il tipo di strategia da adottare per ottenere il miglior risultato.

Nel tempo, sono stati sviluppati nuovi studi, concetti e approcci per stabilire gli stili di leadership. È importante notare che si tratta di un’evoluzione delle teorie, l’una ha perfezionato l’altra, senza scartare la precedente. Vediamo insieme alcune tipologie di leader. In quale ti identifichi?

Leader Guida

Le parole chiave che contraddistinguono un Leader Guida sono il controllo, l’ambizione e l’orientamento al risultato.

Il leader Guida è determinato e diretto, tende a controllare sé stesso e gli altri.
Guarda ai risultati desiderati a lungo termine e alla direzione generale della squadra e dei suoi processi, raccogliendo le sfide con entusiasmo.
In quanto tale, il Leader Guida può fornire un senso di missione, direzione e leadership più di quanto altri non riescano a fare. Non teme il cambiamento, è intraprendente e ricco di spirito d’iniziativa, competitivo e orientato ai risultati. Si esprime al meglio se non sottoposto a eccessiva supervisione e controllo.

Se ti identifichi nella figura del Leader Guida, con una visione al futuro, cerca di mantenere saldo il focus anche sul presente, lavorando insieme agli altri per portare a termine le cose oggi.

Leader Espressivo

Le tre caratteristiche distintive di un Leader Espressivo riguardano l’abilità nei rapporti sociali, l’esuberanza e la capacità di stimolare gli altri.

Il Leader Espressivo è di gran lunga il più abile nelle relazioni interpersonali e nei rapporti con le altre persone. Generalmente ottimista ed entusiasta, riesce a motivare gli altri verso gli obiettivi. Quando sorgono conflitti, l’Espressivo si muove tempestivamente e con energia per intervenire e sistemare le situazioni evitando sconti. È estroverso, orientato alle persone, socievole e con spiccate abilità di persuasione.

Come Leader Espressivo, lavora insieme al tuo team per stabilire e definire i processi, che tengano conto delle esigenze di tutti.  

Leader Analitico

Gli elementi che caratterizzano un Leader Analitico sono la precisione, l’orientamento all’analisi e alla qualità.

Il Leader Analitico è la coscienza della squadra. Rivede le decisioni per assicurarsi che il team rimanga ingaggiato. Ha attenzione ai dettagli, lavora in modo razionale, metodico ed esauriente e in quanto tale, può spesso fornire la bussola etica e procedurale per l’intero gruppo. Ricco di morale e coscienza etica, distingue con precisione “ciò che è giusto o sbagliato”, mantiene alti livelli di performance e tende ad essere molto ben organizzato

Come Leader Analitico, aumenta la tua capacità di incoraggiare e supportare la tua squadra con feedback e commenti positivi, che ne mantengano l’unione.

Leader Amabile

Le qualità che appartengono ad un Leader Amabile sono la pazienza, la compostezza e la naturale predisposizione per il lavoro di squadra

Il Leader Amabile è affidabile e leale nel lavoro in team e abile e calmo mediatore nell’ambiente di lavoro.
Paziente, amichevole e comprensivo, cerca sempre di andare d’accordo con i colleghi. È spesso un diligente lavoratore con un eccezionale livello di competenza tecnica e su cui si può contare per completare qualsiasi compito a cui è assegnato.

Tuttavia, nel suo desiderio di portare a termine le cose, il Leader Amabile può avere difficoltà nell’adattarsi al cambiamento, dove risulterà necessario impegnarsi a gestirlo con maggiore flessibilità

Leggere le varie tipologie di leadership appena descritte, adottando un approccio autocritico e con il desiderio di diventare un leader stimolante, migliorerà senza dubbio la tua ricerca. Si dice molto sul leader che conosce ciascuno dei suoi collaboratori, ma è essenziale che anche il leader si immerga nella conoscenza di sé e conosca i suoi limiti meglio di chiunque altro.

 

Vuoi scoprire di più sui nostri corsi di leadership? Contattaci!

Nonostante sia un topic molto discusso e in trend oggi, la leadership è da tempo al centro di numerosi studi che riguardano la definizione di differenti tipologie di leader che possiamo incontrare all’interno delle organizzazioni.

Anche se esiste un concetto di leadership definito, ogni tipo di leader ha le sue caratteristiche e il proprio stile. Così come è necessario rispettare le particolarità di tutti i membri della squadra, anche il leader ha bisogno di conoscere sé stesso, definendo i suoi punti di forza e anche le sue aree di miglioramento.

4 stili di leadership: che tipo di leader sei?

Come abbiamo detto, alcune teorie sulla leadership sono già state sviluppate negli ultimi decenni. Prima tra queste, la “Teoria dei tratti”, che considerava la leadership come una sorta di “dono” e che solo pochi nati con le giuste caratteristiche avrebbero potuto ingaggiare una squadra. Questo pensiero dominò fino all’inizio degli anni Quaranta, quando emerse un nuovo approccio: stiamo parlando della Leadership Situazionale, ossia i leader di successo hanno la capacità di guardare le situazioni da prospettive diverse. Valutano la situazione e i comportamenti dei membri del team in gioco e determinano il tipo di strategia da adottare per ottenere il miglior risultato.

Nel tempo, sono stati sviluppati nuovi studi, concetti e approcci per stabilire gli stili di leadership. È importante notare che si tratta di un’evoluzione delle teorie, l’una ha perfezionato l’altra, senza scartare la precedente. Vediamo insieme alcune tipologie di leader. In quale ti identifichi?

Leader Guida

Le parole chiave che contraddistinguono un Leader Guida sono il controllo, l’ambizione e l’orientamento al risultato.

Il leader Guida è determinato e diretto, tende a controllare sé stesso e gli altri.
Guarda ai risultati desiderati a lungo termine e alla direzione generale della squadra e dei suoi processi, raccogliendo le sfide con entusiasmo.
In quanto tale, il Leader Guida può fornire un senso di missione, direzione e leadership più di quanto altri non riescano a fare. Non teme il cambiamento, è intraprendente e ricco di spirito d’iniziativa, competitivo e orientato ai risultati. Si esprime al meglio se non sottoposto a eccessiva supervisione e controllo.

Se ti identifichi nella figura del Leader Guida, con una visione al futuro, cerca di mantenere saldo il focus anche sul presente, lavorando insieme agli altri per portare a termine le cose oggi.

Leader Espressivo

Le tre caratteristiche distintive di un Leader Espressivo riguardano l’abilità nei rapporti sociali, l’esuberanza e la capacità di stimolare gli altri.

Il Leader Espressivo è di gran lunga il più abile nelle relazioni interpersonali e nei rapporti con le altre persone. Generalmente ottimista ed entusiasta, riesce a motivare gli altri verso gli obiettivi. Quando sorgono conflitti, l’Espressivo si muove tempestivamente e con energia per intervenire e sistemare le situazioni evitando sconti. È estroverso, orientato alle persone, socievole e con spiccate abilità di persuasione.

Come Leader Espressivo, lavora insieme al tuo team per stabilire e definire i processi, che tengano conto delle esigenze di tutti.  

Leader Analitico

Gli elementi che caratterizzano un Leader Analitico sono la precisione, l’orientamento all’analisi e alla qualità.

Il Leader Analitico è la coscienza della squadra. Rivede le decisioni per assicurarsi che il team rimanga ingaggiato. Ha attenzione ai dettagli, lavora in modo razionale, metodico ed esauriente e in quanto tale, può spesso fornire la bussola etica e procedurale per l’intero gruppo. Ricco di morale e coscienza etica, distingue con precisione “ciò che è giusto o sbagliato”, mantiene alti livelli di performance e tende ad essere molto ben organizzato

Come Leader Analitico, aumenta la tua capacità di incoraggiare e supportare la tua squadra con feedback e commenti positivi, che ne mantengano l’unione.

Leader Amabile

Le qualità che appartengono ad un Leader Amabile sono la pazienza, la compostezza e la naturale predisposizione per il lavoro di squadra

Il Leader Amabile è affidabile e leale nel lavoro in team e abile e calmo mediatore nell’ambiente di lavoro.
Paziente, amichevole e comprensivo, cerca sempre di andare d’accordo con i colleghi. È spesso un diligente lavoratore con un eccezionale livello di competenza tecnica e su cui si può contare per completare qualsiasi compito a cui è assegnato.

Tuttavia, nel suo desiderio di portare a termine le cose, il Leader Amabile può avere difficoltà nell’adattarsi al cambiamento, dove risulterà necessario impegnarsi a gestirlo con maggiore flessibilità

Leggere le varie tipologie di leadership appena descritte, adottando un approccio autocritico e con il desiderio di diventare un leader stimolante, migliorerà senza dubbio la tua ricerca. Si dice molto sul leader che conosce ciascuno dei suoi collaboratori, ma è essenziale che anche il leader si immerga nella conoscenza di sé e conosca i suoi limiti meglio di chiunque altro.

 

Vuoi scoprire di più sui nostri corsi di leadership? Contattaci!

X