4 situazioni classiche nella vita di un leader

4 Situazioni classiche nella vita di un leader

Chiunque lavori con l’obiettivo di raggiungere un ruolo di leadership, conosce certamente i vantaggi che questa posizione offre. 

Allo stesso tempo, è necessario essere a conoscenza anche delle sfide più complesse che faranno parte della vita di tutti i giorni. Se occupi già questo ruolo, saprai di cosa stiamo parlando. Anche con tutta la preparazione possibile, ci saranno situazioni classiche nella vita di un leader che solleveranno dubbi su come agire anche tra i più esperti.

Raramente un leader ha difficoltà nelle questioni quotidiane che riguardano la parte operativa, essenziale per occupare un ruolo di rilievo in azienda; la situazione cambia quando invece entra in gioco un altro elemento sfidante: la gestione delle persone

Infatti, conciliare le richieste del team con gli obiettivi dell’azienda non è sempre un compito facile. Insieme a questo, ci sono anche le esigenze di un leader di aumentare le sue performance e continuare a crescere e innovarsi. Ma non sei solo! Il primo passo per superare le sfide e la paura insite nel ruolo di leader, è riconoscerle. 

C’è chi crede che la leadership sia un talento naturale. Ma lungi dall’essere un “dono” di pochi, lo spirito di leadership può essere appreso, sviluppato e migliorato. I manager attuali devono tenersi aggiornati e migliorare costantemente, poiché lo scenario attuale richiede sempre più abilità comportamentali e umane, come l’intelligenza emotiva.

Ecco come superare i problemi più classici affrontati dai leader di tutti i livelli:

1. Difficoltà a delegare i compiti

Se vuoi che una cosa sia fatta bene, falla tu”.
Delegare compiti può essere difficile per molti, soprattutto quando si hanno le proprietà tecniche necessarie per farlo nel migliore dei modi. Tuttavia, questa è un’abilità fondamentale per la tua leadership, sviluppandola, guadagnerai tempo per funzioni più strategiche, potrai determinare le priorità e osservare le caratteristiche dei membri del team, definendo chi è più proattivo e chi è più reattivo, ad esempio.

2. Gestire i conflitti del team

I conflitti all’interno di un team sono quasi onnipresenti nel mondo aziendale e non c’è da meravigliarsi: persone completamente diverse, con personalità e valori unici, hanno bisogno di vivere insieme per buona parte della giornata. In effetti, situazioni come questa non dovrebbero essere una sorpresa per un leader, dopotutto, è naturale che la pressione per i risultati possa cambiare lo spirito di alcuni.

Sebbene comuni, i conflitti richiedono un’attenzione immediata da parte del manager, in modo che non assumano proporzioni eccessive. Agire in modo professionale e non dare adito all’idea che ci siano favoriti è l’atteggiamento che ci si aspetta da un leader.
Alcune piccole azioni, come sostituire la parola “tu” con “io” quando si tratta di risolvere un problema o usare parafrasi, aiutano anche a risolvere alcuni problemi e contrariamente a quanto si creda, un conflitto può essere molto produttivo se ben gestito.

3. Dipendenti che richiedono molta attenzione

Se nel team c’è un collaboratore che richiede costantemente l’attenzione del leader, sia con continue richieste di feedback, sia con domande poco strategiche, presta attenzione!
Di fronte a questa situazione, molti leader si sentono in colpa per non riuscire a dare al dipendente il tempo che chiede. Pertanto, per evitare che questa sensazione si crei il manager dovrebbe approfondire le ragioni del comportamento del suo collaboratore.
Un simile atteggiamento infatti, può nascondere sentimenti come paura o insicurezza.
A volte, è creato dal timore di un licenziamento o da una prospettiva di crescita professionale lenta o nulla. Un simile scenario fa certamente paura al futuro di molti e li spinge a “cercare rifugio” nel leader.

Infine, comprendere le ragioni che lo portano a rivolgersi a te in ogni momento, può anche segnalare problemi di microgestione, non ancora pienamente evidenziati.

4. Errori di comunicazione

Questo problema è comune non solo nel rapporto tra leader e dipendenti, ma deve essere minimizzato totalmente all’interno dell’organizzazione.
Esercitare una leadership facile e agile richiede che ci sia chiarezza nella presentazione degli obiettivi, nella comunicazione delle aspettative e, naturalmente, delle opportunità di miglioramento dei singoli collaboratori.

Assicurati che tutte le persone coinvolte nel processo siano allineate con ciò che è stato comunicato, che abbiano capito cosa è stato detto e che sappiano cosa e come fare per ottenere i risultati. Un buon metodo per aggirare questo problema è stabilire quali canali di comunicazione dovrebbero essere utilizzati.

I percorsi di leadership sono sia stimolanti che gratificanti. Certe situazioni, come quelle spiegate sopra, fanno parte della vita di tutti i giorni, quindi imparare ad affrontarle è il modo migliore per mantenere l’equilibrio del team e la fluidità del lavoro.

4 Situazioni classiche nella vita di un leader

Chiunque lavori con l’obiettivo di raggiungere un ruolo di leadership, conosce certamente i vantaggi che questa posizione offre. 

Allo stesso tempo, è necessario essere a conoscenza anche delle sfide più complesse che faranno parte della vita di tutti i giorni. Se occupi già questo ruolo, saprai di cosa stiamo parlando. Anche con tutta la preparazione possibile, ci saranno situazioni classiche nella vita di un leader che solleveranno dubbi su come agire anche tra i più esperti.

Raramente un leader ha difficoltà nelle questioni quotidiane che riguardano la parte operativa, essenziale per occupare un ruolo di rilievo in azienda; la situazione cambia quando invece entra in gioco un altro elemento sfidante: la gestione delle persone

Infatti, conciliare le richieste del team con gli obiettivi dell’azienda non è sempre un compito facile. Insieme a questo, ci sono anche le esigenze di un leader di aumentare le sue performance e continuare a crescere e innovarsi. Ma non sei solo! Il primo passo per superare le sfide e la paura insite nel ruolo di leader, è riconoscerle. 

C’è chi crede che la leadership sia un talento naturale. Ma lungi dall’essere un “dono” di pochi, lo spirito di leadership può essere appreso, sviluppato e migliorato. I manager attuali devono tenersi aggiornati e migliorare costantemente, poiché lo scenario attuale richiede sempre più abilità comportamentali e umane, come l’intelligenza emotiva.

Ecco come superare i problemi più classici affrontati dai leader di tutti i livelli:

1. Difficoltà a delegare i compiti

Se vuoi che una cosa sia fatta bene, falla tu”.
Delegare compiti può essere difficile per molti, soprattutto quando si hanno le proprietà tecniche necessarie per farlo nel migliore dei modi. Tuttavia, questa è un’abilità fondamentale per la tua leadership, sviluppandola, guadagnerai tempo per funzioni più strategiche, potrai determinare le priorità e osservare le caratteristiche dei membri del team, definendo chi è più proattivo e chi è più reattivo, ad esempio.

2. Gestire i conflitti del team

I conflitti all’interno di un team sono quasi onnipresenti nel mondo aziendale e non c’è da meravigliarsi: persone completamente diverse, con personalità e valori unici, hanno bisogno di vivere insieme per buona parte della giornata. In effetti, situazioni come questa non dovrebbero essere una sorpresa per un leader, dopotutto, è naturale che la pressione per i risultati possa cambiare lo spirito di alcuni.

Sebbene comuni, i conflitti richiedono un’attenzione immediata da parte del manager, in modo che non assumano proporzioni eccessive. Agire in modo professionale e non dare adito all’idea che ci siano favoriti è l’atteggiamento che ci si aspetta da un leader.
Alcune piccole azioni, come sostituire la parola “tu” con “io” quando si tratta di risolvere un problema o usare parafrasi, aiutano anche a risolvere alcuni problemi e contrariamente a quanto si creda, un conflitto può essere molto produttivo se ben gestito.

3. Dipendenti che richiedono molta attenzione

Se nel team c’è un collaboratore che richiede costantemente l’attenzione del leader, sia con continue richieste di feedback, sia con domande poco strategiche, presta attenzione!
Di fronte a questa situazione, molti leader si sentono in colpa per non riuscire a dare al dipendente il tempo che chiede. Pertanto, per evitare che questa sensazione si crei il manager dovrebbe approfondire le ragioni del comportamento del suo collaboratore.
Un simile atteggiamento infatti, può nascondere sentimenti come paura o insicurezza.
A volte, è creato dal timore di un licenziamento o da una prospettiva di crescita professionale lenta o nulla. Un simile scenario fa certamente paura al futuro di molti e li spinge a “cercare rifugio” nel leader.

Infine, comprendere le ragioni che lo portano a rivolgersi a te in ogni momento, può anche segnalare problemi di microgestione, non ancora pienamente evidenziati.

4. Errori di comunicazione

Questo problema è comune non solo nel rapporto tra leader e dipendenti, ma deve essere minimizzato totalmente all’interno dell’organizzazione.
Esercitare una leadership facile e agile richiede che ci sia chiarezza nella presentazione degli obiettivi, nella comunicazione delle aspettative e, naturalmente, delle opportunità di miglioramento dei singoli collaboratori.

Assicurati che tutte le persone coinvolte nel processo siano allineate con ciò che è stato comunicato, che abbiano capito cosa è stato detto e che sappiano cosa e come fare per ottenere i risultati. Un buon metodo per aggirare questo problema è stabilire quali canali di comunicazione dovrebbero essere utilizzati.

I percorsi di leadership sono sia stimolanti che gratificanti. Certe situazioni, come quelle spiegate sopra, fanno parte della vita di tutti i giorni, quindi imparare ad affrontarle è il modo migliore per mantenere l’equilibrio del team e la fluidità del lavoro.

Attenzione ai siti fraudolenti


Abbiamo rilevato l'esistenza di siti web falsi che imitano il nostro. Questi siti potrebbero tentare di rubare le vostre informazioni personali.

Per la vostra sicurezza:
👉🏻Assicuratevi di essere sul nostro sito ufficiale controllando l'URL nella barra degli indirizzi.
👉🏻Non inserite informazioni sensibili su siti web sospetti.
👉🏻Se avete dubbi, contattateci attraverso i nostri canali ufficiali.

Proteggete i vostri dati e navigate con prudenza!

Questo si chiuderà in 92 secondi

X