SISTEMA DI SVILUPPO BASATO SULLE COMPETENZE

La nostra metodologia fa riferimento al Competency Based Development System (CBDS) e utilizza il processo iMap.

Si parte da una iniziale analisi dei bisogni, che fa riferimento alle 24 competenze che persone e aziende devono possedere per essere competitive e performanti sul mercato.
A fronte di tale studio e sulla base dei risultati ottenuti, i trainer di Dale Carnegie Italia potranno costruire soluzioni tailor made in grado di colmare eventuali lacune o competency gap, con risultati concreti e altamente misurabili.

LE 24 COMPETENZE DEL METODO CBDS

  • Valori
  • Vision
  • Atteggiamento
  • External Awareness
  • Professionalità
  • Proattività
  • Orientamento al risultato
  • Gestione dello stress

 

  • Pensiero creativo
  • Decision Making
  • Sviluppo nuovo business
  • Customer Experience
  • Relazioni Interpersonali
  • Comunicazione
  • Influenza e carisma
  • Diversity
  • Risoluzione dei Conflitti
  • Teamwork
  • Flessibilità
  • Gestione del cambiamento
  • Cultura manageriale
  • Sviluppo delle risorse umane
  • Leadership
  • Responsabilizzazione

COME TRACCIARE LA STRADA VERSO IL FUTURO

I 5 STEP DEL PROCESSO iMAP: Strategic Intent, Analisi, Coinvolgimento, Innovazione e Impatto

dale-carnegie-imap-3

1. STRATEGIC INTENT

Attività finalizzata all’identificazione della vision strategica:

Come dovrebbe essere l’organizzazione?

2. ANALISI

Attività finalizzata al posizionamento strategico:

Dove dovrebbe posizionarsi l’azienda? Quali sono gli strumenti,  le strategie e i cambiamenti necessari?

3. COINVOLGIMENTO

Attività finalizzata a verificare l’allineamento delle attività degli individui con la vision aziendale:

Vision aziendale e vision personale coincidono?

4. INNOVAZIONE

Attività di progettazione di percorsi ad hoc funzionali alle diverse esigenze strategiche interne all’azienda:

Quali sono i percorsi da intraprendere per conseguire gli obiettivi prefissati?

5. IMPATTO

Attività di sostegno al cambiamento attraverso l’applicazione di comportamenti virtuosi:

Come supportare ogni singolo partecipante nell’applicazione pratica e concreta di quanto appreso in aula?